Loading

Sulla vicenda della neo-costituita Commissione provinciale sulle Pari Opportunità si scelga in base alla comprovata esperienza e ai curriculum non secondo logiche partitiche, la nota del consiglio direttivo di Chimera Arcobaleno continua così:
Come comitato Arcigay Arezzo rileviamo la totale assenza di azioni e attività da parte del Comune di Arezzo da quando la delega è stata affidata alla, oggi Senatrice, Tiziana Nisini. Zero è stato fatto non solo sulle questioni di genere ma anche e soprattutto sulle pari opportunità per le persone LGBTI+: mai coinvolti e coinvolte dall'Assessora Nisini, mai patrocinato iniziative inclusive di tutti e tutte, uscita del Comune dalla Rete Ready e tante affermazioni da parte di esponenti della giunta che poco hanno a che vedere con il garantire pari diritti. 

Esempio virtuoso invece è il Comune di Monte San Savino, come altri della zona aretina, in particolare l'Assessora Erica Rampini che, sia a livello istituzionale che personale, da anni è impegnata nella sensibilizzazione contro la violenza di genere, nel garantire pari opportunità per tutti e tutte e nel realizzare azioni inclusive verso la comunità LGBTI+ (es: Festival dei Diritti, formazione, commissione pari opportunità comunale ecc....).L'appello che facciamo è che su questioni così delicate e importanti, che riguardano la vita delle persone, non prevalgano le diatribe tra colori politici ma i fatti.

Il consiglio direttivo di "Chimera Arcobaleno" Arcigay Arezzo

Per approfondimenti sulla vicenda: http://www.arezzonotizie.it/politica/pari-opportunita-rampini-nisini-tanti-ducci.html