Vaccino anti Covid-19: le ultime news

Il raggiungimento dell’80% delle persone vaccinate contro il COVID-19 nella popolazione generale e il trascorrere dei mesi dal completamento del ciclo vaccinale in alcune categorie di persone, hanno posto l’accento sulla somministrazione di un’eventuale richiamo (terza dose) per proseguire l’immunizzazione.

Le attuali evidenze scientifiche hanno portato il Ministero della Salute ad emanare una circolare che indica le categorie al momento interessate alla somministrazione della terza dose, si tratta di:

  • pazienti sottoposti a trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva, trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica) o in attesa di trapianto d’organo;
  • persone con patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
  • persone con immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
  • persone con immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
  • persone in trattamento con dialisi e insufficienza renale cronica grave;
  • persone con pregressa splenectomia;
  • persone con sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico.

Tutti queste persone verranno contattate dai centri specialistici di riferimento per effettuare la terza dose di vaccino anti-Covid.

Una precisazione dovuta riguarda quelle persone che hanno contratto il COVID dopo la somministrazione della prima dose di vaccino. In questo caso chi ha contratto il virus entro 1 giorno dalla somministrazione della prima dose dovrà effettuare la seconda dose entro 6 mesi dalla prima, mentre chi lo ha contratto dopo 14 giorni dalla prima dose non dovrà effettuare una seconda dose di vaccino in quanto l’infezione agirà come richiamo.

Condividi sui social

Previous
Next

CHIMERA ARCOBALENO
ARCIGAY AREZZO

Via Garibaldi 135
52100, Arezzo

CF: 92073440510

About

Chimera Arcobaleno” è un’associazione di promozione sociale nata nel dicembre 2009 per affermare la piena realizzazione e visibilità delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transgender della provincia di Arezzo, con l’obiettivo di contrastare omofobia, transfobia, pregiudizi, discriminazioni e violenza in ogni loro forma.

© Copyright 2018 Chimera Arcobaleno Arcigay Arezzo. Tutti i diritti riservati.